Corso Azioni in Beta Trading

L’essenziale sulle Azioni in Beta Trading

Il metodo Azioni in Beta Trading
Il Beta Trading è una tecnica che prende ispirazione dagli Hedge Fund. Unificando infatti la potenza della direzionalità delle azioni con la differenziazione e la sicurezza dello spread trading, riusciamo ad abbassare il rischio lasciando inalterati i profitti.

In particolare, grazie al Beta Trading, mettiamo insieme 2 azioni (una in acquisto ed una in vendita), che fanno parte dello stesso settore.

Il coefficiente Beta e i suoi vantaggi
Il vantaggio di un’operatività di questo tipo è che ci permette, tramite il coefficiente Beta, di scegliere delle azioni di un certo tipo in base alla nostra visione di mercato e bilanciare il nostro rischio a seconda della suddetta visione, con risultati fantastici.

Abbiamo inoltre notato che, grazie al Beta Trading, la nostra percentuale di successo si alza vertiginosamente che, come accennato in precedenza, tocca dei livelli medi del 70% questo perchè, a prescindere dalla direzione che prenderà il mercato noi abbiamo una delle 2 azioni in trend rispetto al mercato.

Il coefficiente Beta
Il beta di uno strumento finanziario è un coefficiente che misura il rischio di tale strumento rispetto al mercato.

Questo tipo di variabile potrà assumere i seguenti valori.

Titoli con Beta Positivo: ovvero quelle azioni che seguiranno la direzione del mercato a rialzo/ribasso. Tra cui troviamo:

  • Titoli con Beta minori di 1, nel quale identificheremo dei titoli di tipo “difensivo” in quanto, quest’ultimi, tenderanno in media a registrare perdite inferiori rispetto al mercato di riferimento, pagando però questo vantaggio con crescite più modeste quando il mercato sarà in progresso.
  • Titoli con Beta maggiori di 1, nel quale identificheremo dei titoli più agitati rispetto al mercato, saranno quindi definiti titoli “aggressivi” in quanto, tenderanno in media ad amplificare le variazioni del mercato, sia quelle positive che quelle negative.
  • Titoli con Beta uguale a 1, nel quale identificheremo dei titoli definiti “statici” in quanto replicheranno esattamente i movimenti del mercato di riferimento

Titoli con Beta Negativo: ovvero quei titoli di controtendenza, in quanto questi ultimi si comporteranno in maniera opposta al mercato di riferimento.

Questi titoli saranno davvero ottimi per una buona differenziazione ma purtroppo sono molto rari da ritrovare. Scopri di più nel video!

Conosci l'autore

Paolo Zambarbieri

Stratega dell’investimento di lungo termine

Vuoi portare il tuo Trading in Azioni al livello successivo?

Scopri lo Starter Pack >>

Segui i nostri articoli di analisi sui titoli da tenere d'occhio!

Trading Journal Blog >>

Questa pagina ti è stata utile? Hai domande? Lascia il tuo commento qui sotto!